Michele Munafò responsabile del Rapporto sul Suolo 2017 dell'ISPRA
Il suolo, questo sconosciuto. Sul quale si edifica tutto l’ambiente che conosciamo. Il Dott. Michele Munafò, responsabile del Rapporto Suolo 2017 dell’ISPRA, spiega l’importanza di ciò che calpestiamo, e il suo stato “di salute” nel nostro Paese. In circa un anno in Italia sono stati consumati 5000 ettari di territorio pari all’area che verrebbe occupata da 200.000 villette. Con un danno ecologico pari a circa 900 milioni di euro.
GUARDA L’INTERVISTA:
L’intervista è stata realizzata in diretta facebook presso la Camera dei Deputati il 22 giugno in occasione della presentazione alla stampa del Rapporto Consumo del Suolo 2017 dell’ISPRA.

 

Comunicato Ispra

ISPRA presenta rapporto SNPA 2017
Il consumo di suolo, ovvero la perdita di suolo dovuta ai processi di edificazione, di urbanizzazione e di infrastrutturazione del territorio, continua a crescere nel nostro Paese, anche se a velocità più ridotta rispetto al passato. L’Unione Europea ci chiede di fermarlo entro il 2050.
La nuova edizione del Rapporto sul consumo di suolo, la prima dall’entrata in vigore della L. 132/2016 che istituisce il Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente, restituisce una fotografia completa e aggiornata del territorio e fornisce una valutazione delle dinamiche di cambiamento, anche a livello locale, e delle conseguenze sull’ambiente, sul paesaggio, sulle risorse naturali e sul sistema economico.
Intervengono:
Gianluca Galletti, Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
Ermete Realacci, Presidente Commissione Ambiente e territorio della Camera
Dario Franceschini, Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Massimo De Rosa, Vice Presidente della Commissione Ambiente e territorio della Camera
Stefano Laporta, Direttore ISPRA

Lascia un commento

Per favore, inserisci il tuo commento!
Please enter your name here